Adriatico: Emozioni tra parole d'onde e sentimenti

0010
€15,60
Disponibile
1
Dettagli del prodotto

È ormai tradizione consolidata da qualche anno di uscire prima di Natale con un’antologia, da me curata, che raccoglie scritti e poesie di autori noti e meno noti di Jesi e dintorni. Vogliamo ricordare i due volumi “Quattro passi per Jesi”, il volumetto illustrato “Dalle immagini alle parole” e l’antologia benefica “L’amore al tempo dell’integrazione”. Quest’anno, in accordo e in sintonia con la poetessa di origine Croata Bogdana Trivak, ho voluto allargare la cerchia degli autori, proponendo un tema che potesse stimolare la fantasia di molti scrittori e poeti, da una sponda e dall’altra del mare Adriatico. Un mare interno, all’apparenza tranquillo, ma che può gonfiarsi in bufere improvvise, stimolando così la fantasia, ma anche facendo emergere le paure ancestrali, in ogni abitante che vive in prossimità delle sue sponde. Figuriamoci quella di narratori e poeti. Così, in breve tempo sono arrivate in redazione più di un centinaio di lavori poetici e decine di racconti, tutti incentrati sul tema proposto. E molti anche di autori che vivono nei Balcani, in quella tormentata riva dell’Adriatico che rappresenta un mondo all’apparenza così vicino, ma ben lontano dall’Italia dal punto di vista della lingua, della cultura e delle tradizioni. Eppure, come il punto d’incontro tra l’Italia e i paesi balcanici esiste e ruota intorno a quella città, Trieste, e a quell’area geografica, l’Istria, storicamente contese dall’una e dall’altra parte, così il punto d’incontro tra autori e poeti così diversi tra loro esiste ed è rappresentato dalla passione per la scrittura e dall’amore per la cultura e il territorio. Non spetta a me dire che anche questa sarà un’esperienza che arricchirà il cuore di ogni partecipante, perché ogni autore che ha contribuito con un proprio lavoro ne è di certo consapevole. Come al solito, i proventi derivanti dalla distribuzione di questa antologia andranno devoluti all’Istituto Oncologico Marchigiano, sezione Jesi e Vallesina. Un grazie pertanto a chi ha in mano questo prezioso volume, con un sentito augurio di una buona e rilassante lettura.

Salva questo articolo per dopo